Case in muratura nella concezione di bioedilizia

Case in muratura bioedilizia

Case in muratura a risparmio energetico – bioedilizia

Sempre più spesso, quando si sente parlare di bioedilizia o di casa ecologica, si è portati a pensare a costruzioni realizzate esclusivamente in legno; esaminando invece le due parole ci rendiamo conto che questo è un pensiero del tutto errato.

Una casa ecologica, realizzata secondo criteri legati alla bioarchitettura, viene intesa come una costruzione ottenuta impiegando materiali non inquinanti, biodegradabili o comunque facilmente riciclabili, principalmente di origine naturale, che in primis utilizza l’energia di tipo rinnovabile riuscendo ad abbassare quelli che sono i costi di gestione e manutenzione, favorendo il comfort e il benessere delle persone che vi abitano.

Oggi l’utilizzo di materiali isolanti naturali e d’avanguardia, impianti dai bassi consumi e rivestimenti ecologici, permettono di non rinunciare alla tradizione e al comfort delle case più innovative, a cui possono essere aggiunti anche impianti di domotica pronti a rispondere ad ogni esigenza.

Ma vediamo nello specifico com’è possibile definire una casa in muratura nell’ambito della bioedilizia.

La casa in muratura in bioedilizia

Una casa in muratura può essere considerata come una costruzione bioedile perché in essa coesistono una tipologia abitativa tradizionale legata alla possibilità di utilizzare le tecnologie innovative, date da materiali comunque naturali, che riescono ad abbattere i consumi e restituire un’abitazione che riesce ad entrare facilmente all’interno della classe energetica A.

Ma come è possibile tutto questo? Come fanno i mattoni ad essere considerati un prodotto naturale?

La risposta è data dall’utilizzo di particolari mattoni del tutto naturali, infatti, analizzando nello specifico la composizione del suddetto mattone è possibile notare come questo sia realizzato a partire da rocce sedimentarie clastiche incoerenti, meglio conosciute come argille.

All’interno dell’impasto argilloso viene aggiunta della farina di legno che, nella fase di cottura forma dei piccoli pori d’aria capaci di assicurare un elevato isolamento termico e acustico oltre che una traspirabilità al vapore ottimale.

Affinché la sostenibilità delle case in muratura in bioedilizia sia soddisfatta, oltre all’utilizzo di materiali di ottima qualità, bisogna fare attenzione all’impatto ambientale che coinvolge ogni fase di lavoro partendo dalla produzione dei materiali fino ai consumi e le emissioni che l’abitazione genera nel tempo.

La realizzazione di edifici e case a basso consumo energetico richiede l’impiego di soluzioni costruttive per l’involucro edilizio con prestazioni termiche sempre più elevate.

Ecco perché oggi la costruzione in muratura con mattoni in argilla permette il raggiungimento di un elevato risparmio energetico e soprattutto del rispetto ambientale, raggiungendo in questo modo gli obiettivi normativi relativi alla direttiva 2010/31/UE del 19 maggio del 2010 secondo la quale entro il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno utilizzare prevalentemente energie rinnovabili e avere un fabbisogno energetico quasi pari a zero.

In questo modo le nuove costruzioni in muratura in bioedilizia potranno facilmente soddisfare importanti requisiti come:

  • Efficienza energetica: il calore accumulato viene rilasciato gradualmente nell’ambiente mantenendo la temperatura interna costante favorendo quindi un sostanziale risparmio energetico.
  • Traspirazione: la presenza di microporosità nei mattoni che costituiscono l’involucro edilizio garantisce una traspirazione ottimale e una trasmigrazione dell’umidità interna.
  • Tenuta all’aria: l’involucro in muratura protegge in modo del tutto naturale da perdite di calore e da spifferi d’aria provenienti dall’esterno.
  • Miglioramento dell’isolamento acustico: una muratura massiccia favorisce un migliore isolamento e protezione acustica.
  • Comfort igrometrico: il mattone, assorbendo l’umidità dell’aria in eccesso, tende a rilasciare quest’ultima in modo graduale nell’ambiente soprattutto in presenza di clima secco.
  • Sicurezza e protezione: una casa in muratura permette un’elevata protezione antincendio, antisismica e antintrusione.
  • Flessibilità progettuale: la casa in muratura può essere costruita e realizzata secondo le proprie esigenze personali.
  • Resistenza nel tempo: l’utilizzo della muratura garantisce la giusta stabilità favorendo un aumento del suo valore d’investimento negli anni.

Potrebbe interessarti anche

Case in muratura bioedilizia
Ristrutturazione senza autorizzazioni: Cosa si rischia?
Bonus fiscali in edilizia 2019
Case che rispettano l'ambiente
Bonus Fiscali sulle ristrutturazioni 2019
Classi energetiche edifici
Pareti in verde verticale Palermo
dimensionamento fosse imhoff palermo
Case a risparmio energetico Palermo