Pulizia, riparazioni o sostituzioni delle grondaie: cosa occorre sapere

Pulizia grondaie e pluviali palermo

Abbiamo visto nell’articolo Pulizia Grondaie cosa può accadere al nostro edificio quando non ci prendiamo cura delle nostre grondaie. Visti i numerosi interventi degli ultimi tempi, a seguito del mal tempo che imperversa, ci preme rimarcare questo argomento in modo tale da mettere a conoscenza i più sull’importanza dei sistemi di scolo delle acque piovane.

Cosa fare quando si rompe una grondaia

La grondaia perde acqua? Se è capitato in casa tua, devi sapere che si tratta di un segnale d’allarme che non puoi sottovalutare! Le uniche soluzioni che puoi adottare sono:

  • La riparazione del danno alla grondaia
  • La sostituzione dell’intero dotto di scolo

Entrambe le alternative proposte devono essere effettuate in breve tempo, per evitare qualsiasi danno ulteriore.

Le grondaie proteggono il tuo edificio. L’acqua piovana deve essere idoneamente raccolta e convogliata, altrimenti quest’ultima quando cade giù dal tetto senza una corretta ed efficiente protezione, può andare a permeare pareti e pavimenti, e ciò genera infiltrazioni e danni di tipo strutturale.

L’accumularsi dei detriti che non vengono rimossi dal sistema di scolo, o anche il deterioramento di una guarnizione associato magari ad una scarsa manutenzione possono diventare causa di crepe, fori e cedimenti.

  1. La grondaia può essere realizzata in pvc e in questi casi se si rompe la riparazione risulta più semplice.
  2. Altro materiale attraverso il quale può essere realizzata la grondaia è il rame (o anche lamiera zincata) un materiale assai più resistente del pvc. Questo materiale non cambia le sue caratteristiche nel tempo, ma le grondaie richiedono comunque una manutenzione costante e una pulizia regolare che permette di evitare ostruzioni.

Lavori in quota per la riparazione delle grondaie

Le grondaie sono situate sempre nella parte più alta di un edificio. Per effettuare qualunque tipo di manutenzione, pertanto, sarà necessario ricorrere alle:

  • Piattaforme aeree
  • Interventi in fune.

Quest’ultimo tipo di intervento si caratterizza per semplicità e costi ridotti rispetto al noleggio di una piattaforma aerea.

Infatti, il lavoro in quota con funi e altri strumenti dedicati alla sicurezza, rappresenta una tecnica di lavoro, regolata e consentita dalla legge, che permette di effettuare riparazioni e sostituzioni che vengono svolte da operatori su corda.

Questo sistema di lavoro prevede un operatore sostenuto da funi. Funi che assicurano il lavoratore in ogni fase del suo intervento, sia nella fase di accesso, sia durante il lavoro anche in fase di uscita dall’intervento.

Come mantenere pulite le grondaie

Il mantenimento e la pulizia delle grondaie e dei pluviali è un lavoro basilare per evitare i problemi che possono essere generati dall’accumulo di depositi, quali lo sono foglie e detriti. Le ostruzioni che si vengono a generare nel tempo possono cagionare il ristagno dell’acqua piovana, e favorire il cedimento dei gocciolatoi oltre che la formazione di muffe, e tutti i problemi già precedentemente evidenziati.

La manutenzione delle grondaie e pluviali andrebbe effettuata almeno una volta all’anno. Se la pulizia viene effettuata con una certa regolarità, l’efficienza è assicurata, e si elimina anche il rischio di accumuli di foglie e detriti di diverso genere e si vanno ad evitare problemi connessi al ristagno dell’acqua.

Pulizia delle grondaie fai da te

Se state pensando di effettuare una manutenzione ordinaria per evitare accumuli e depositi di foglie o altro, il consiglio è quello di controllare le grondaie durante i mesi estivi, in questo modo si anticipa il problema che sorge principalmente durante l’autunno, stagione nella quale le foglie cadono e possono ostruire il corretto funzionamento delle gronde.

Se hai scelto metodi fai da te per la pulizia delle grondaie, per prima cosa, al fine di evitare lesioni, il consiglio è quello di proteggere le mani inserendo guanti da lavoro, per poi iniziare a togliere i depositi accumulati che possono essere:

  • fogliame
  • terra o sabbia
  • rametti

La rimozione potrai effettuarla direttamente con le mani, oppure se si trovano difficoltà, basta prendere strumenti semplici quali una scopa di saggina o un rastrello per rimuovere i residui dalla gronda.

Quando la grondaia sarà stata liberata va pulita in modo profondo per rimuovere ipotetici residui depositati sul fondo, esempi di questi sono il muschio, che può essere eliminato facilmente impiegando una spazzola a setole medio-dure.

Se non te la senti di arrampicarti o di camminare sul tetto, esistono strumenti telescopici che permettono di svolgere il lavoro da terra, così da evitare anche rischi per la sicurezza.

Infine se vuoi evitare, quantomeno in parte, che le foglie cadano e si depositino sulla grondaia, puoi attuare un’altra strategia, quella di tagliare le fronde vicine alle grondaie. Se questo è impossibile (esistono infatti alberi protetti per i quali occorre richiedere permessi accordati solo in casi emergenziali)  potete coprire le grondaie pulite con reti e filtri che eviteranno il deposito di fogliame in seguito.

Pulizia grondaie pianificata con azienda esterna

Per effettuare una pulizia e quindi una manutenzione in sicurezza, puoi decidere di affidarti ad aziende che operano nel settore.

Va ricordato che la grondaia è esposta ad altezze talvolta considerevoli, di conseguenza la manutenzione deve prevedere tutte le precauzioni del caso così da evitare incidenti o cadute.

La professionalità in questo campo, e quindi la preparazione e l’esperienza nei lavori in quota, può fare la differenza in termini di sicurezza per la pulizia delle grondaie.

Ricorda che la prevenzione è la migliore arma di difesa per il tuo edificio, quindi è sempre più conveniente agire con interventi di manutenzione ordinaria piuttosto che straordinaria.

La manutenzione ordinaria è quella che evita l’ostruzione del canale di scolo.

La manutenzione straordinaria è quella che deve intervenire andando a forzare un problema e a riparare i danni che l’ostruzione ha eventualmente generato.

La pulitura costante delle gronde può essere effettuata (anche) dai proprietari o dagli affittuari di un immobile, mentre quella straordinaria richiede sempre l’intervento di esperti del settore come i tecnici di Impresa Edile Sicilia.

Puoi contattarci in qualsiasi momento per pianificare il tuo intervento di manutenzione dei canali di gronda e pluviali per garantire l’efficienza massima del tuo edificio e prevenire futuri problemi!

Potrebbe interessarti anche

Ristrutturazione senza autorizzazioni: Cosa si rischia?
Sicurezza lavori in quota la doppia fune
Bonus fiscali in edilizia 2019